About

_DSC4167

Dopo aver conseguito la laurea in Beni Culturali e avendo sempre nutrito una grande passione per la fotografia, dedicandomi nel tempo libero a lavori di reportage di eventi, ho deciso di approcciare alla fotografia in maniera professionale dedicandomi interamente al lavoro di fotografo. La mia formazione è strettamente autodidatta, ma ho sempre cercato di guardare con ambizione il mio ruolo e di migliorarmi sia lavorando con professionisti che studiando da vari manuali per arricchire il mio bagaglio tecnico e creativo. Fondamentale per la mia formazione è stato il soggiorno nella città di Milano che mi ha permesso di apprendere al fianco di professionisti internazionali esperienze uniche. Oggi oltre ai continui lavori di reportage mi dedico con costanza alla fotografia di beni culturali collaborando con alcuni docenti dell’Università di Napoli e Salerno. Oltre alla fotografia di catalogo e di architettura, negli ultimi lavori, collaboro anche con un distretto specializzato della Facoltà di Ingegneria applicando la fotografia immersiva ad alcune applicazioni per ricostruire ambienti interni ed esterni di musei e mostre temporanee. Ho scelto il settore dei beni culturali poiché trovo affascinante e stimolante conoscere e capire la storia della nostra cultura e rimanere meravigliato davanti alla straordinaria bellezza delle innumerevoli opere che impreziosiscono il nostro paesaggio. Tra gli ultimi lavori ho eseguito nella quasi totalità la campagna fotografica per la mostra Il Bello o il Vero. La scultura napoletana del secondo Ottocento e del primo Novecento, organizzata a Napoli, nel complesso monumentale di San Domenico Maggiore (30 ottobre 2014 – 31 maggio 2015), dove ho esposto una piccola selezione di quaranta fotografie in bianco e nero intitolata “Sguardi su Francesco Jerace”.

Da quest’anno frequento l’Accademia di Belle Arti di Napoli al biennio di Fotografia come linguaggio artistico poiché trovo lo studio un modo ottimale per stimolare e dare spessore alla propria creatività e cultura. Inoltre l’ambiente e la frequenza di lezioni tenute da grandi professionisti del settore spero mi diano l’opportunità di mettermi in discussione davanti a nuovi progetti sempre più complessi e maturi.